salta al contenuto

Spedizione copia in forma esecutiva

Cos'è

È un requisito indispensabile affinché i provvedimenti giudiziari e gli atti ricevuti da notaio o pubblico ufficiale, spediti in forma esecutiva, possano acquistare valore e forza di titolo esecutivo.

È in un'ingiunzione scritta, fatta dal cancelliere o dal notaio o altro pubblico ufficiale e rivolta a tutti gli ufficiali giudiziari di portare ad attuazione il titolo esecutivo. La spedizione in forma esecutiva è necessaria perché possa iniziarsi l'esecuzione forzata. In tema di controversie di lavoro l'art. 431 c.p.c. stabilisce che sono provvisoriamente esecutive non solo le sentenze che pronunciano condanna a favore del lavoratore (il quale può procedere all'esecuzione con la sola copia del dispositivo, in pendenza del termine per il deposito della sentenza), ma anche, a seguito delle modifiche apportate dalla L. 353/90, le sentenze che pronunciano condanna a favore del datore di lavoro. La spedizione in forma esecutiva consiste nell'apposizione della formula indicata dall'art. 475, co. 3 c.p.c., sull'originale o su apposita copia del provvedimento a tale scopo rilasciata, e non sulla copia contenente la relata di notifica.

Chi può richiederlo

La parte a favore della quale è stato pronunciato il provvedimento, o ai suoi successori.

Dove si richiede

Cancelleria Civile Sezione Lavoro

Via Libertà n. 5  - 93100 Caltanissetta (CL) - Piano: 5° - Stanze: 527-528 - 529

Telefono: 0934/71209

Fax: 0934/71793

Email: salvatore.cosentino01@giustizia.it

Come si richiede e cosa occorre

La richiesta viene effettuata a mezzo email all’indirizzo salvatore.cosentino01@giustizia.it

Tempi

Il servizio viene erogato in 3 giorni lavorativi

Costi

E’ previsto il pagamento dei diritti di copia in relazione al numero di pagine